Diete

Il concetto di dieta è spesso associato ad un regime ipocalorico transitorio, mirato esclusivamente alla perdita di peso e abbandonato non appena raggiunti gli obiettivi desiderati. A volte si è disposti a provare qualsiasi cosa: diete dissociate, a zona, iperproteiche e fai da te, ma con scarsi risultati o con risultati non duraturi. Spesso l’unico risultato è quello di mangiare in modo sregolato, pochissimo o senza piacere e poi di riprendere i chili faticosamente persi, con grande disperazione anche per il portafoglio.
Chi intraprende una dieta dovrebbe essere disposto a variare il proprio modo di vivere chiedendo anche aiuto ad un professionista per stabilire il proprio regime alimentare equilibrato e a lungo termine, non tralasciando gusti e preferenze, eventuali intolleranze alimentari o genetiche o usi e costumi legati alle proprie origini.
E’ importante mantenere il nostro migliore stato di buona salute con un’alimentazione equilibrata, variata e sicura che deve sempre essere associata ad un adeguato apporto di liquidi e ad una costante e moderata attività fisica.

Se hai un problema di sovrappeso che si accompagna a stitichezza, mal di testa, insonnia e a uno stato di salute generale non invidiabile, oltre a una fame psicologica e nervosa, allora posso aiutarti a ritrovare il tuo equilibrio psico-fisico proprio partendo da un regime alimentare equilibrato e duraturo che tenga lontano anche gli stress dovuti proprio alla dieta. Riceverai anche un supporto costante per verificare l’efficacia delle mie soluzioni. L’obiettivo va oltre la perdita di peso, senza sacrifici estremi e corse contro il tempo, mangiando non meno ma meglio senza rimanere con fame. Il calo del peso sarà la conseguenza di un ritrovato benessere: come un sonno più regolare e la riduzione dello stress, per una maggiore serenità e sicurezza, davanti allo specchio e nella vita di tutti i giorni.

VISITA

La visita dietologica è importante per avere la conoscenza del quadro nutrizionale in cui si trova il paziente. Per una condizione di sovrappeso o obesità, il fine del consulto dietologico è quello di abbattere il rischio cardiovascolare e metabolico. E’ importante fornire indicazioni dietetiche specifiche per patologia, ovvero, facendo particolare attenzione alle eventuali comorbidità associate, quali ad esempio ipertensione, diabete, dislipidemia, insufficienza epatica, insufficienza renale.
Nel caso invece di una malnutrizione in difetto, lo scopo della consulenza dietologica è migliorare il quadro nutrizionale del paziente evitando l’insorgenza di quadri carenziali importanti così da permettergli di affrontare al meglio i trattamenti chemio e radioterapici.

Il mio approccio nutrizionale è mirato alla problematica nutrizionale basato fondamentalmente sulla valutazione della composizione corporea e sulla determinazione delle intolleranze alimentari.
L’effettuazione di entrambi questi test assicura il raggiungimento dei risultati ottimali.

Stima della composizione corporea (bioimpedenziometria) con BIA101

La metodica bioimpedenziometrica è tra le più affidabili per la stima della composizione corporea e fornisce un modello del nostro corpo mediante la determinazione dello stato fisiologico-nutrizionale del soggetto tramite l’analisi della composizione corporea indicando massa grassa, massa cellulare, quantità di liquidi, metabolismo, peso ideale, ecc.

Stabilire lo stato fisico-nutrizionale iniziale è la base di partenza per impostare un programma alimentare personalizzato, e per valutare durante i controlli mensili i cambiamenti corporei avvenuti in conseguenza al nuovo regime alimentare.
Consigliato anche per ottimizzare ed impostare programmi d’allenamento sportivo tramite il controllo dello stato d’idratazione e delle modificazioni della massa muscolare e della massa grassa.

Si basa sulla misura della resistenza opposta dal corpo al passaggio di una corrente a bassissima intensità e si ottiene con l’apposizione di 4 elettrodi (2 alla mano e 2 al piede).

dietologo torino - bioimpedenziometria

 

 

 

 

I valori provenienti dall’ impedenziometro e la successiva conversione in dati utili viene effettuata da un software, che permette poi di stampare ed archiviare una scheda del soggetto.